Disposizioni generali

Aggiornato al 10.05.2021

PIANO TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA' e PIANO TRIENNALE PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE
In questa sezione è pubblicato il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (PTCP). È costituito da un complesso organico di norme interne finalizzate alla prevenzione degli illeciti e le illegalità delle azioni amministrative dell’Ente ed alla diffusione di una cultura improntata all'etica e alla trasparenza. 
E' stato redatto seguendo i riferimenti normativi di cui sotto riportati.
Pubblicato ogni triennio al 31 dicembre, aggiornato ogni anno al 31 gennaio, solo per quest’anno l’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) posticipato al 31 marzo 2021. Ogni hanno al 31 gennaio il Responsabile della Trasparenza e della Prevenzione della Corruzione (RTPC) elabora una relazione, anch’essa per quest’anno rinviata al 31 marzo 2021.
Le sezioni consentono di avere immediatamente a disposizione le informazioni previste dalla norma anche ai fini dell' "accesso civico".
PTPCT 2021-2023 (Download)
Relazione RCPT 2020 (Download)
PTPCT 2020-2022 (Download)
Relazione RCPT 2019 (Download)
Relazione RCPT 2018 (Download)
PTPCT 2018-2020 (Download)
PTPCT 2015-2017 (Download)
PTPCT 2014-2016 (Download)

Normativa Ordinistica

  • D.Lgs.C.P.S. 13-09-1946, n. 233 | Ricostituzione degli Ordini delle professioni sanitarie e per la disciplina dell'esercizio delle professioni stesse. TAG: Istituzione collegi, ente pubblico, esercizio delle professioni.

  • D.P.R. 5 aprile 1950 n. 221 | Approvazione del regolamento per la esecuzione del decreto legislativo 13 settembre 1946, n. 233, sulla ricostituzione degli Ordini delle professioni sanitarie e per la disciplina dell'esercizio delle professioni stesse.

  • D.P.R. 7 agosto 2012 n.137 | Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011, n.138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n.148.

Riferimenti Normativi PTPCTI

Il Piano Triennale per la prevenzione della corruzione, la trasparenza e l’integrità è stato redatto in conformità alla seguente normativa. 

  1. Disposizioni relative agli obblighi di prevenzione e repressione di fenomeni corruttivi: 

    • Legge 6 novembre 2012, n. 190, recante "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica amministrazione". 

    • Circolare Ministero per la Pubblica Amministrazione e la semplificazione 25 gennaio 2013 n. 1 recante “Legge n. 190 del 2012 – Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”. 

    • Decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni".  

    • Decreto legislativo 8 aprile 2013, n. 39, recante "Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell'articolo 1, commi 49 e 50, della legge 6 novembre 2012, n. 190". 

    • Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche". 

    • D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62, recante “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165”;

    • PNA predisposto dal Dipartimento della Funzione Pubblica ed approvato dall’A.N.AC. con delibera. n. 72/2013 del 11.09.2013; 

    • D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese” convertito con modificazioni dalla L. 221/2012; 

    • Delibera ANAC n. 75 del 24/10/2013 del recante "Linee Guida in materia di codici di comportamento delle pubbliche amministrazioni". 

    • Legge 27 maggio 2015, n. 69 recante “Disposizioni in materia di delitti contro la pubblica amministrazione, di associazioni di tipo mafioso e di falso in bilancio”. 

    • Delibera ANAC n. 10/15, recante “Individuazione dell’autorità amministrativa competente all’irrogazione delle sanzioni relative alla violazione di specifici obblighi di trasparenza (art. 47 del d.lgs. 33/2013)”. 

    • Determinazione n. 8/15 recante “Linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici”.

    • Delibera ANAC n. 12/15, recante “Aggiornamento 2015 al Piano Nazionale Anticorruzione”.

    • D.lgs. n. 97/16, recante “semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”.

    • Delibera n. 831/16, recante “approvazione definitiva del Piano Nazionale Anticorruzione 2016”.

    • Delibera n. 1310/16, recante “prime linee guida recanti indicazioni sull’attuazione degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni contenute nel d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016”. 

    • Delibera n. 1134/17, recante “Linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza da parte delle società e degli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici” che assimila gli Ordini Professionali, dal punto di vista adempimentale, agli enti pubblici economici.

    • Delibera n. 1074 del 21 novembre 2018 recante “Approvazione definitiva dell’Aggiornamento 2018 al Piano Nazionale Anticorruzione”. 

    • Delibera n. 1064 del 13 novembre 2019 recante “Piano Nazionale Anticorruzione 2019”.

    • Delibera numero 177 del 19 febbraio 2020 - Linee guida in materia di Codici di comportamento delle amministrazioni pubbliche

 

2. Disposizioni normative riguardanti i reati di corruzione

Tra i possibili reati che possono compiersi nei confronti e ai danni del patrimonio e del buon funzionamento della P.A., in conformità alla Legge n. 190/12, in relazione all’attività svolta dall’Ordine ed ai rischi nei quali potrebbe incorrere, sono stati ritenuti potenzialmente inerenti le seguenti fattispecie di reato:

  • Articolo 314 c.p. - Peculato. 

  • Articolo 316 c.p. - Peculato mediante profitto dell’errore altrui. 

  • Articolo 316- ter c.p. - Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato. 

  • Articolo 317 c.p. - Concussione. 

  • Articolo 318 c.p. - Corruzione per l'esercizio della funzione. 

  • Articolo 319 c.p. - Corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio. 

  • Articolo 319 ter - Corruzione in atti giudiziari. 

  • Articolo 319 quater c.p. - Induzione indebita a dare o promettere utilità. 

  • Articolo 320 c.p. - Corruzione di persona incaricata di un pubblico servizio. 

  • Articolo 318 c.p.- Istigazione alla corruzione. 

  • Articolo 323 c.p. - Abuso d’ufficio. 

  • Articolo 328 c.p. - Rifiuto di atti d'ufficio. Omissione. 

  • Art. 640, comma 2, n. 1, C.p. – Truffa in danno allo Stato, di altro Ente pubblico o dell’Unione europea. 

  • Art. 640-bis c.p - Truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. 

  • Art. 640-ter c.p. - Frode informatica. 

  • Articolo 2635 c.c. – Corruzione tra privati 

  • Articolo 2365-bis – Istigazione alla corruzione tra privati (introdotto dal D.lgs. n. 38/17) 

  • Articolo 2635-ter – Pene accessorie (introdotto dal D.lgs. n. 38/17)